TCO: guida al Total Cost of Ownership per le auto aziendali

Se la tua impresa prevede l’uso delle auto aziendali, comprendere e gestire il CTO, Total Cost of Ownership o costo totale di proprietà della flotta è una delle necessità più importanti. Definire quali componenti di costo aumentano il TCO e identificare i modi per controllare tali costi è una vera e propria sfida. Abbiamo creato questa guida per aiutarti a iniziare: grazie ai consigli del Fleet Management di Fratelli Giacomel potrai scoprire come calcolare e ridurre il TCO. Buona lettura!

 

 

Non solo TCO: scopri come creare la car list perfetta per la tua società! Clicca sul bottone qui sotto!

Scarica la guida su come compilare una Car List

Indice: 

1. Che cos'è il TCO - Total Cost of Ownership
2. Come determinare il TCO

3. Suggerimenti per determinare il TCO delle auto aziendali

 

 

 

1. Che cos’è il TCO - Total Cost of Ownership

Il costo totale di proprietà (TCO) è spesso uno dei costi più elevati associati alla gestione delle auto aziendali. Le varie componenti del TCO devono essere analizzate in modo che i gestori delle flotte possano identificare eventuali problemi e prendere decisioni consapevoli.

 

Il Total Cost of Ownership, o TCO, si riferisce quindi al costo totale di proprietà di un veicolo, ed essenzialmente include il costo di acquisto, eventuali costi operativi e di manutenzione sostenuti nel corso della vita della vettura, nonché eventuali proventi della rivendita.

 

 

2. Come determinare il TCO

Ci sono diversi componenti che contribuiscono a determinare il TCO di un veicolo: secondo una ricerca di Deloitte, le voci più importanti sono:

 

Ammortamento

L'ammortamento è la componente più importante del TCO di qualsiasi veicolo. Si riferisce alla svalutazione del veicolo a causa dell’usura e del tempo che passa, rendendolo obsoleto. È una voce di costo inevitabile.

 

Carburante

Il carburante è la seconda componente più importante del TCO: è una voce di spesa ricorrente che accompagna tutta la vita utile di un veicolo.

 

Manutenzione

La manutenzione è un’altra componente significativa del TCO e si riferisce sia a quella ordinaria che a quella straordinaria.

 

Interessi

Questa voce di costo si riferisce alle spese accessorie derivanti dalle modalità di noleggio e leasing delle vetture, che quindi danno luogo a interessi da pagare. È una voce di costo ridotta, ma pur sempre esistente.

 

Costi di assicurazione

L’assicurazione è un costo imprescindibile per qualsiasi vettura, e al pari dei costi della manutenzione e del carburante, accompagna il veicolo lungo tutto il ciclo di vita.

 

Tasse

Immatricolazione del veicolo, bollo e spese amministrative - anche se non ricorrenti - sono tutte voci che devono essere valutate per il calcolo del TCO.

 

Costi di management

Anche la gestione delle flotte ha un costo, operativo e di risorse umane. Queste voci vanno calcolate per ottenere il corretto TCO.

 

 

TCO2

Come incidono le diverse voci di costo sul TCO totale, secondo Deloitte

 

 

 

3. Suggerimenti per determinare il TCO delle auto aziendali

1. Fatti aiutare nella compilazione di car list e car policy

Car list e car policy sono due documenti basilari per la gestione delle flotte aziendali. Compilarli correttamente significa avere a disposizione uno standard che copre il maggior numero possibile di questioni legate alle auto aziendali: dalla definizione degli obiettivi fino alle linee guida e alle regole che si applicano ai conducenti, fino alla selezione dei veicoli stessi tra una scelta ragionata di modelli. Selezionare correttamente i veicoli in questa fase ti permette di ottimizzare alcune voci di costo legate al TCO, come la scelta della motorizzazione e quindi del carburante.

 

2. Pianifica il corretto lifecycle dei tuoi veicoli

Che sia noleggio, leasing o acquisto, è necessario pianificare in anticipo il ciclo di vita corretto per i veicoli. Ad esempio, noleggio a breve, medio o lungo termine? E se decidi di acquistare, entro quando devi vendere per avere indietro buona parte del valore? Per rispondere a queste domande, è necessario capire che le diverse scelte hanno andamenti differenti nel tempo. Ad esempio, se acquisti i veicoli devi sapere che, con il passare degli anni, l'ammortamento del mezzo si evolverà più lentamente, ma i costi di manutenzione e i tempi di inattività aumenteranno. Se invece scegli il noleggio, hai un costo mensile più alto, ma non devi preoccuparti né delle attività di manutenzione né dell’ammortamento, in quanto sono parametri già compresi nella rata.

 

TCO Total Cost of Ownership

 


3. Gestisci in modo proattivo gli interventi di manutenzione

Un approccio proattivo alla manutenzione dalle attività ordinarie come il cambio dell'olio e la sostituzione delle gomme, fino alle attività straordinarie ma prevedibili, è fondamentale per contenere i costi e contribuisce a mantenere i veicoli sulla strada più a lungo. Può sembrare un esercizio scontato, ma mettere a calendario tutte le attività di intervento e monitorare costantemente lo stato di salute dei veicoli, agendo in maniera preventiva, è il modo migliore per ridurre i costi di manutenzione inaspettati.

 

4.  Lavora con partner specializzati

A seconda delle dimensioni della flotta, dei tipi di veicoli e delle competenze interne disponibili, la gestione di un veicolo durante la sua vita utile può essere impegnativa e richiedere molto tempo.

Ogni elemento può avere un impatto significativo su attività e profitti, motivo per cui è essenziale utilizzare le competenze intorno a te, inclusi i tuoi partner commerciali, per liberare il tuo tempo in funzione di decisione strategiche che hanno la priorità. Ad esempio, scegliendo Fratelli Giacomel come partner per la gestione delle flotte, sai di poter contare su un servizio di fleet management “all inclusive”, di qualità e a prezzi competitivi.

 

In conclusione, non esiste un approccio “fisso” per calcolare e ridurre il TCO, il costo totale di proprietà delle auto aziendali, poiché ogni flotta ha sfide e obiettivi unici. Tuttavia, comprendendo quali componenti costituiscono il TCO, è possibile utilizzare i consigli delineati in questo articolo come punto di partenza per ridurre il Total Cost of Ownership.

 

Ci sono molti modi in cui puoi iniziare ad agire oggi stesso per assumere il controllo delle voci di costo del TCO: vuoi cominciare subito? Clicca sul bottone qui sotto e contattaci!

 

Contattaci per maggiori informazioni sul reparto flotte

2021-06-18 12:18:08

Vai all'articolo precedente

Fratelli Giacomel ha accettato la sfida...solidale!

Vai all'articolo successivo

CUPRA Formentor ibrida: bella, potente ed ecologica