Virtual cockpit: cos’è, come funziona ed esempi

Abbiamo già avuto modo di raccontare l’ascesa delle auto connesse. Veicoli sempre più digitali e innovativi, la cui parte “elettronica” assolve a diverse funzioni: accentua la sicurezza, migliora l’infotainment e rende l’esperienza di guida più immersiva. Il virtual cockpit fa parte di questo tipo di concezione dei veicoli: il cruscotto digitale è diventato un componente molto richiesto nelle vetture, poiché la domanda di funzionalità digitali avanzate è in aumento.

In questo articolo spieghiamo cos’è esattamente il virtual cockpit e quali sono alcuni dei migliori esempi.

 

 

 

Scopri le “chicche” dei sistemi digitali del Gruppo Volkswagen: clicca sul bottone qui sotto e scarica la guida! 

 

Scarica l'approfondimento sui sitemi digitali

 

 

Indice:

 

 

 

 

- Che cos’è il virtual cockpit

Con virtual cockpit si intende il cruscotto digitale: comprende la raccolta di strumenti digitali avanzati , il sistema di infotainment e i display sui quali vengono visualizzate le informazioni. Il virtual cockpit viene inserito nelle automobili per migliorare l'esperienza di guida: ad esempio, può fornire un migliore accesso a mappe e contenuti multimediali attraverso la connettività wireless, le applicazioni HMI e i dispositivi di infotainment.

Il virtual cockpit è l’evoluzione del classico cruscotto “analogico”, in cui si potevano visualizzare dati di base come il numero di km percorsi, la quantità di carburante disponibile e le spie dell’auto. Oggi il cruscotto digitale è personalizzabile e offre molte più informazioni.

 

 

 

- Virtual cockpit o digital cockpit?

Diverse risorse online parlano di virtual cockpit e molte di digital cockpit: in realtà virtual cockpit e digital cockpit sono sinonimi. Entrambi fanno riferimento a uno schermo digitale al posto del tradizionale quadro strumenti. Il termine virtual cockpit, nello specifico, è stato inventato da Audi per promuovere i propri strumenti digitali a bordo delle vetture.

 

 

 

- Virtual cockpit: alcuni esempi del Gruppo Volkswagen

1. Il virtual cockpit di Golf 8: Innovision Cockpit

Golf 8 offre l’Innovision Cockpit: un virtual cockpit che si sviluppa orizzontalmente, con cui si possono gestire le impostazioni preferite grazie al Digital Cockpit Pro, dotato di serie di un display a colori da 26 cm (10,25 pollici) ad alta risoluzione su cui vengono visualizzate le informazioni utili e importanti di Golf 8. Qui è possibile selezionare le impostazioni secondo le proprie esigenze, per esempio i contenuti tradizionali come contagiri, tachimetro e contachilometri, oppure ottenere la visualizzazione grafica dei sistemi di assistenza, o ancora scegliere una mappa di navigazione abbinata alla visualizzazione multimediale, il tutto presentato con animazioni e grafica accattivanti.

 

virtual cockpit - Golf 8

 

 

2. Il virtual cockpit di ŠKODA ENYAQ iV

Il moderno sistema di infotainment di ŠKODA ENYAQ iV si basa sull'ultima generazione della Modular Infotainment Matrix e offre numerose funzioni innovative supportate dall’online. Il componente centrale è il touchscreen autoportante, che misura fino a 13 pollici e può essere gestito anche tramite il controllo gestuale e utilizzando l'assistente vocale digitale Laura.

Le informazioni più importanti vengono presentate al guidatore sul ridisegnato digital cockpit da 5,3 pollici, che presenta quattro diversi layout ed è ora ancora più facile da usare tramite il volante multifunzione. La ricarica della batteria e il climatizzatore possono essere comodamente controllati a distanza nell'app ŠKODA Connect.

 

virtual cockpit - Skoda Enyaq

 

 

3. Il virtual cockpit di SEAT Arona

SEAT ha puntato molto sulla digitalizzazione, con SEAT CONNECT.

In particolare, SEAT Arona è il primo crossover sul mercato a beneficiare del virtual cockpit personalizzabile da 10,25”, un optional già implementato su SEAT Leon e Ateca da gennaio 2018. La strumentazione digitale ad alta densità di pixel non solo ha un design più moderno e versatile, ma offre una maggiore funzionalità, consentendo ai conducenti di visualizzare qualsiasi cosa, dalle classiche informazioni trovate sui quadranti analogici, come tachimetro e contagiri, alle mappe di navigazione a colori.

 

Il Digital Cockpit di SEAT offre tre display di informazioni principali:

  • Classic, dove vengono fornite funzionalità analogiche come il tachimetro e il contagiri, ma tra questi due quadranti digitali possono essere visualizzati dati extra, tra cui informazioni di navigazione, musica, telefono, dati di guida e informazioni di assistenza;
  • Digital, dove il display ad alta densità di pixel mostra informazioni dettagliate sulla mappatura per le vicinanze in cui si trova il veicolo, rendendo più facile cercare parcheggi, garage e seguire le indicazioni. La mappa può essere ingrandita o ridotta per facilitare l'orientamento del conducente;
  • Dynamic View, dove il display dinamico fornisce una migliore chiarezza su informazioni importanti come le indicazioni stradali, le informazioni avanzate sul sistema di assistenza alla guida dall'assistente di corsia, il rilevamento degli angoli ciechi e l'assistenza anteriore e lo stato del veicolo.

 

Virtual cockpit - SEAT Arona

 

 

4. Il virtual cockpit di Audi

Audi, come abbiamo spiegato in precedenza, è l’ideatrice del nome “virtual cockpit”. La digitalizzazione per casa madre tedesca è un fattore di successo: ne abbiamo parlato anche all’articolo dedicato a My Audi e Audi Connect.

In generale, l’Audi virtual cockpit è un quadro strumenti completamente digitale con schermo TFT - Thin Film Transistor - da 12,3 pollici. A seconda del modello, tale schermo ha una risoluzione di 1.440 x 540 pixel o una risoluzione Full HD di 1.920 x 720 pixel: questo significa che la grafica del display è eccezionalmente nitida e altamente dettagliata.

Il display mostra un’ampia gamma di informazioni in modo chiaro: include i tradizionali dati su velocità e numero di giri, nonché informazioni su navigazione, media e sistemi di assistenza alla guida. Gli indicatori fissi sono mostrati lungo il bordo inferiore; mostrano la temperatura esterna, l'ora e le letture del contachilometri, nonché i simboli di avvertenza e informazione. L'immagine viene aggiornata 60 volte al secondo in modo che l'ago virtuale del contagiri si muova in modo fluido e molto preciso.

 

Audi virtual cockpit

 

 

La visuale può essere selezionata in due modi, utilizzando il pulsante View sul volante multifunzione:

  • in “driving mode” il tachimetro e il contagiri vengono visualizzati come grandi indicatori a quadrante;
  • in “infotainment mode” una finestra centrale domina, creando un ampio spazio per la mappa di navigazione o per gli elenchi di voci di telefono, radio e audio. In questo caso, il contagiri e il tachimetro vengono visualizzati come piccoli strumenti a quadrante.

 

Audi virtual cockpit plus dispone di due ulteriori visualizzazioni che il conducente può impostare nell’MMI: oltre al layout Sport – come nei modelli S – è presente un display grafico dal design particolarmente dinamico: contagiri e velocità sono qui mostrati come diagrammi a barre con elementi grafici angolari rossi.

 

 

 

In conclusione, Le auto di oggi offrono esperienze di guida sempre più immersive: il virtual cockpit è solo un esempio dei sistemi digitali presenti sulle vetture! Scopri più informazioni: clicca sul bottone qui sotto e scarica la guida alle “chicche” dei sistemi digitali del Gruppo Volkswagen!

 

Scarica l'approfondimento sui sitemi digitali

 

2021-10-16 08:55:14

Vai all'articolo precedente

Volkswagen Multivan: molti modi per vivere i tuoi viaggi

Vai all'articolo successivo

SEAT Arona FR: il fascino sportivo del crossover