Plug-in hybrid: quali sono e come funzionano le auto ibride plug-in

Come abbiamo raccontato all’articolo “Auto ibride: cosa sono, come funzionano e come sceglierle”, esistono diversi tipi di vetture ibride. 

In questo articolo approfondiamo la tecnologie delle plug-in hybrid: come funzionano e quali sono i modelli di auto ibride plug in più popolari del Gruppo Volkswagen? 

Buona lettura! 

 

 

quiz mobilità sostenibile

 

 

Indice: 

- Plug-in hybrid: come funziona

- Le auto ibride plug-in più popolari del Gruppo Volkswagen

 

 

 

- Plug-in hybrid: come funziona

Le auto elettriche ibride plug-in (PHEV, Plug-in Hybrid Electric Vehicle) hanno due motori: oltre al classico endotermico, alimentato a benzina o diesel, utilizzano le batterie per alimentare un secondo motore elettrico. Le batterie delle ibride plug-in possono essere ricaricate in due modi:

  • utilizzando una presa a muro o una colonnina di ricarica;
  • attraverso il motore a combustione interna o tramite frenata rigenerativa. 

Il veicolo in genere funziona con l’alimentazione elettrica fino a quando la batteria è quasi esaurita, quindi l'auto passa automaticamente al motore a combustione, che in parte ricarica il motore elettrico. 

 

 

- Autonomia auto plug-in 

L’autonomia delle auto plug-in è in genere compresa tra i 30 e 50 chilometri, ma alcune delle ultime ibride plug-in hanno un'autonomia elettrica pura ufficiale di circa 80 km. Ciò significa che possono completare la maggior parte dei viaggi urbani più brevi solamente con il motore elettrico, a emissioni zero.

 

 

- Le auto ibride plug-in più popolari del Gruppo Volkswagen

- Audi Q5 Sportback TFSI e quattro

Questa ibrida plug-in è progettata in modo che il conducente possa coprire la maggior parte dei percorsi giornalieri in modalità elettrica (fino a circa 62km). La modalità ibrida si attiva automaticamente, ma può anche essere selezionata manualmente. La funzione di controllo del plug-in hybrid si basa su una grande quantità di dati: informazioni sul traffico online, distanza dalla destinazione, profilo del percorso scelto, informazioni precise sui dintorni - derivati dai dati di navigazione - come limiti di velocità, tipi di strade, pendii in salita e in discesa e i dati in real time raccolti dai sensori di bordo. 

Grazie a tutti questi dati la carica della batteria viene distribuita in modo ottimale lungo il percorso, per ridurre al minimo il consumo di energia. Per esempio, in centro città e nel traffico, Audi Q5 Sportback TFSI e quattro funziona principalmente a batteria.

 

Auto ibride plug-in | Audi Q5

 

- Golf 8 eHybrid

Come abbiamo approfondito all’articolo su Golf 8 eHybrid, questo modello offre due modalità di guida selezionabili manualmente: E-MODE (100% elettrico) e Hybrid (commutazione automatica o manuale tra motore elettrico e motore a benzina). In modalità elettrica l’autonomia è di circa 80 chilometri. 

Rispetto alla precedente Golf 7, nella nuova Golf 8 plug-in la potenza della batteria agli ioni di litio è stata aumentata del 50% e, come molti ibridi di questo tipo, si può ricaricare in due modi: con l’energia recuperata dal motore endotermico mentre è in funzione, o collegando l’auto a una presa di ricarica.

 

 

- Nuova Leon e-hybrid

Gli elementi costitutivi principali della SEAT Leon e-HYBRID sono gli stessi di nuova SEAT Leon: entrambe provengono dalla piattaforma MQB Evo (così come anche SEAT Leon FR), che è alla base del veicolo e dà la possibilità di uno sviluppo compatto, anche per la motorizzazione ibrida plug-in. 

Con circa 60 km di autonomia elettrica, SEAT ha quindi sfruttato la tecnologia di propulsione più avanzata disponibile, integrando l'ibrido plug-in in modo che l’auto possa offrire i massimi livelli di prestazioni e guidabilità, in perfetto equilibrio con la necessità di ridurre le emissioni e l'impatto sull'ambiente.

 

Plug-in hybrid | Seat Leon

 

 

- ŠKODA Octavia iV plug-in hybrid

Anche di Octavia ibrida plug-in abbiamo parlato nell’articolo “ŠKODA Octavia ibrida: i modelli più ecologici”: accanto al mild hybrid si sviluppa la tecnologia plug-in che consente un’autonomia di circa 79 km in modalità solo elettrica. Le performance del powertrain ibrido sono di rilievo per un’auto dalla vocazione familiare come ŠKODA Octavia: parliamo di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi per la berlina, e una velocità massima di 220 km/h.

Il modello ibrido plug-in è equipaggiato con motore endotermico 1.4 TSI benzina da 150 CV, abbinato a un motore elettrico da 115 CV (85 kW) e cambio automatico DSG.

 

 

Quelli qui raccolti sono solo alcuni dei modelli ibridi plug-in offerti dal Gruppo Volkswagen. 

Sei curioso di conoscere altri modelli ibridi? Clicca il bottone qui sotto e scarica le schede tecniche dei più popolari! 

 

Scarica le schede tecniche sui veicoli ibridi ed elettrici

 

 

2022-09-22 10:31:24

Vai all'articolo precedente

SEAT Leon ibrida: grinta ecologica e spirito sostenibile

Vai all'articolo successivo

ŠKODA Traffication app: la prima app per prevenire i rischi alla guida

Lascia il tuo commento