Batterie per auto elettriche: le domande più frequenti

I trasporti rappresentano circa un quarto delle emissioni globali di CO2. Il percorso da seguire per ridurre tali emissioni sta diventando sempre più chiaro: le auto elettriche.

I veicoli a batteria hanno mostrato notevoli miglioramenti in termini di autonomia, costi e quote di mercato: elettrificare i veicoli leggeri e fornire elettricità da fonti rinnovabili e ciò che ci aspetta nel futuro.

Al cuore dell’auto elettrica ci sono le batterie: il motore è alimentato dall’energia stoccata al loro interno, e per ricaricarle è necessario collegarsi a un punto di ricarica e prendere l'elettricità dalla rete. Nel tempo, però, sono sorti diversi interrogativi in merito a questa tecnologia e alla sua disponibilità. In questo articolo rispondiamo alle FAQ su tutto ciò che riguarda le batterie dei veicoli elettrici.

 

Curioso di conoscere i modelli elettrici della nostra gamma? Clicca il bottone qui sotto e scarica le schede tecniche dei modelli elttrici come Audi e-tron, Audi e-tron Sportback e Volkswagen ID.3! 

Scarica le schede tecniche!

 

1. Esistono più tipi di batterie per le auto elettriche? In che modo differiscono le une dalle altre?

Esistono due tipi di batterie: per PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle) e BEV (Battery Electric Vehicle). Le batterie di trazione PHEV sono utilizzate in auto dotate non solo di un motore elettrico, ma anche di un motore a combustione interna (ovvero le auto ibride). Le batterie di trazione BEV, invece, si trovano in auto puramente elettriche.

Ci sono differenze fondamentali nella loro capacità e nel design. Le batterie PHEV hanno una capacità inferiore e si trovano solitamente nella parte posteriore della vettura, sotto la seconda fila di sedili, poiché il veicolo deve anche ospitare un motore a combustione interna. Il design delle batterie BEV, che in genere ricorda uno skateboard, deriva dalla loro posizione a pavimento. Poiché i BEV non hanno un motore a combustione interna, la batteria deve avere una maggiore capacità di immagazzinare energia.

 

 

2. Che autonomia hanno le batterie di un’auto elettrica e quanto durano?

batterie auto elettrica - ricarica

 

Dipende dal tipo di veicolo elettrico che vuoi acquistare, ma oggi grazie al progresso della ricerca scientifica si va da un minimo di 150 km ad un massimo di oltre 600 km. In media, un'utilitaria viaggia in un range fra i 200 e i 350 km.

Per quanto riguarda la durata, ci si aspetta che le batterie moderne abbiano un ciclo di vita pari a quello della macchina stessa. Mediamente, dopo circa 8 anni le batterie agli ioni di litio garantiscono ancora il 70% della loro capacità.

 

 

3. L’ultima innovazione tecnologica sono le batterie agli ioni di litio. Quali sono i vantaggi?

Rispetto ad altre tecnologie, la batteria agli ioni di litio presenta un'alta densità di energia, buone prestazioni e caratteristiche di sicurezza, minor “effetto memoria”, una durata maggiore e ragionevoli costi di mercato, che saranno ulteriormente ridotti nei prossimi anni  con l’adozione pervasiva di questa tecnologia.

 

 

4. Quali sono i componenti di base delle batterie per l’auto elettrica?

Una batteria di trazione è costituita da numerose celle posizionate in moduli batteria interconnessi, che sono inseriti in un vassoio. I moduli batteria e il vassoio sono chiusi da un coperchio a formare un'unità compatta. A seconda della modello, ciascuna auto elettrica possiede n unità di batterie.

 

 

5. In che modo il peso delle batterie influisce sulle caratteristiche di guida?

La batteria è tipicamente installata nel pavimento del veicolo, centralmente, tra gli assi. Ciò si traduce in un baricentro basso con una distribuzione ottimale del peso sugli assi anteriore e posteriore. Il risultato? Ottime caratteristiche anche per chi ama la guida sportiva.

 

 

6. Come si ricaricano le batterie?

DB2016AL02204_medium

 

Esistono principalmente due modi per ricaricare un veicolo elettrico: tramite un punto di ricarica rapida, cioè una colonnina, e tramite una presa di corrente domestica. I punti di ricarica rapida si trovano in luoghi come i centri commerciali, le stazioni di servizio e diverse posizioni in città. Il vantaggio di questi punti è che attingono a una corrente di carica superiore rispetto alla potenza disponibile a casa, anche installando il “wall-box”, ossia un punto di ricarica con una presa che può erogare corrente con maggiore tensione.

 

 

7. Le batterie vengono danneggiate se caricate ogni giorno o lasciate attaccate alla corrente dopo che si è raggiunto il 100%?

No, la ricarica giornaliera non è un problema. La ricarica viene completata automaticamente quando la batteria arriva al 100% e l’alimentazione si interrompe.

 

 

8. Cosa succede se dimentico di staccare la spina dalla stazione di ricarica e metto in moto l’auto elettrica?

Non succede nulla, perché il motore può essere avviato solo quando il cavo di ricarica viene rimosso. L’auto pertanto sarà impossibile da avviare fino al rilascio dell’alimentazione elettrica.

 

 

9. Effetto memoria: che cos’è e come funziona con le batterie agli ioni di litio?

batteria elettrica skoda

 

L’effetto memoria si ha quando una batteria scaricata ripetutamente solo in parte subisce una perdita di capacità, a seguito della quale, successivamente, accumulerà solo l’energia pari a quella scaricata l’ultima volta. Un esempio: se la batteria è al 30% e decido di ricaricarla, l’apparecchio che utilizza tale batteria la vedrà scarica una volta che arriva al 30%, quando avrebbe ancora della carica residua. Tuttavia, le moderne batterie agli ioni di litio non hanno l’effetto memoria e quindi possono essere ricaricate a una qualsiasi percentuale del loro stato.

 

 

10. Per quanto tempo il veicolo può essere parcheggiato senza che la batteria si scarichi quando non vi è alcuna possibilità di ricarica nelle vicinanze?

Dipende dalla temperatura esterna e dalle condizioni della batteria durante il parcheggio. Come per le batterie presenti sulle auto con motore a combustione, bisogna fare attenzione affinché non si scarichino completamente, creando spiacevoli imprevisti. 

 

 

11. Cosa succederebbe se un’auto elettrica venisse colpita da un fulmine?

L'auto elettrica si comporta come un'auto con motore a combustione: la batteria ad alta tensione è impermeabile e non ci sono pericoli maggiori.

 

 

12. Le batterie dell’auto elettrica possono essere danneggiate o ridurre le prestazioni a causa di oggetti magnetici, dispositivi mobili o linee elettriche ad alta tensione?

No: le batterie sono schermate elettromagneticamente e pertanto tali elementi non hanno alcun impatto negativo sul loro stato o sulle prestazioni.

 

Ti abbiamo convinto del fatto che l’auto elettrica è il mezzo di trasporto del futuro? Se sei incuriosito, clicca sul bottone qui sotto e scarica le schede tecniche di tutti i modelli elettrici disponibili in Fratelli Giacomel!

Scarica le schede tecniche!

 

2021-06-18 12:20:08

Vai all'articolo precedente

Nuova SEAT Leon: pronto a dominare la scena?

Vai all'articolo successivo

Nuova ŠKODA Octavia: berlina o wagon, la più sicura di sempre