Alla scoperta della mobilità elettrica con Fratelli Giacomel

L'industria automobilistica sta attraversando una fase di cambiamento epocale. Le auto elettriche sono diventate un tema di grande interesse, specialmente in un'epoca in cui la preoccupazione per l'inquinamento atmosferico è sempre più forte. Tuttavia, molto spesso le persone hanno ancora un’idea imprecisa delle auto elettriche, e ci sono alcune percezioni errate che vanno chiarite. In questo articolo, esploreremo tutto ciò che c'è da sapere sulle vetture elettriche insieme a Fabio Orrù, Consulente di Vendita Audi specializzato in BEV - Battery Electric Vehicles -  di Fratelli Giacomel. Buona lettura! 

 

Auto elettrica senza segreti: clicca qui sotto e scarica il pratico libretto! 

Libretto Auto Elettrica


- Fabio: perché scegliere un'auto elettrica?

La scelta di un’auto elettrica la si fa per diversi motivi, tutti validi
C’è chi si rivolge alla mobilità sostenibile per un discorso di impatto ambientale e di maggior sostenibilità, c’è chi, una volta provato l’elettrico, non vuole più fare a meno di quel piacere di guida, e c’è chi in ottica lungimirante scegliere l’elettrico per una questione di costi di manutenzione

 


- Ma è vero che ci vuole un'eternità per ricaricare un'auto elettrica?

In realtà i tempi di ricarica dipendono dal tipo di colonnina che si utilizza.
La rete di ricarica pubblica si sta espandendo a ritmi accelerati: si trovano sempre più colonnine HPC (di “ricarica veloce”), pertanto i tempi si riducono notevolmente. Basti pensare che per una ricarica da 10% all’ 80% occorre circa mezz’ora con una colonnina HPC alla massima potenza disponibile.

 

- Si sente dire che le batterie sono il tallone d'Achille delle auto elettriche. È vero?

No, è un falso mito. La tecnologia delle batterie agli ioni di litio è in continua evoluzione e in costante miglioramento. Sicuramente in futuro avremo delle batterie molto più efficienti rispetto a quelle che abbiamo oggi, anche se la tecnologia attuale permette alle vetture di ottenere incredibili performance sia a livello di prestazioni, sia di durata.


auto elettriche - Giacomel risponde
                                                Parte della tecnologia per le auto elettriche di Audi.

- Le auto elettriche sono pericolose?

Ne più ne meno che un’auto con motore termico. Le batterie sono progettate per garantire la massima sicurezza e vengono isolate con metodo e tecnica che rende queste vetture sicure al pari di tutte le altre.



- Però, se tutti avessimo l’auto elettrica, non rischieremmo di sovraccaricare la rete?

Ad oggi no, ma pensando ad una mobilità completamente elettrica sarà necessaria un’evoluzione sia dal punto di vista della produzione che dal punto di vista della fornitura di energia elettrica. Sono temi importanti, già discussi in sede europea e su cui si sta già agendo proprio per facilitare l’adozione della mobilità green. 

 

CUPRA elettrica - Fratelli Giacomel

 


- Parliamo di manutenzione: come funziona per le auto elettriche?

Posso parlare per Audi: in questo caso le scadenze del service sono simili a quelle delle vetture con motore termico (la manutenzione gomme, il tagliando etc.) ma la manutenzione è molto più semplice e meno onerosa, perché ci sono meno parti meccaniche in movimento e non è presente l’olio idraulico, per esempio. 

 


- Veniamo ora agli aspetti più legati alla conoscenza delle BEV da parte dei clienti: a cosa sono interessati? Cosa temono di più? Sono più orientati al risparmio, alla sostenibilità o al piacere di guida?

Per la mia esperienza, i clienti che si approcciano ad un’auto elettrica generalmente sono di due tipi: ci sono quelli ben informati sul mondo elettrico, che scelgono questo tipo di vetture pensando alla mobilità del futuro per sostenibilità, comfort di guida e prestazioni. E poi ci sono clienti meno informati, che hanno invece necessità di avere le giuste spiegazioni di come funziona la mobilità elettrica. Questi ultimi spesso sono più restii, per via della poca conoscenza sia delle infrastrutture per la ricarica, sia delle prestazioni in termini di autonomia delle batterie. In generale, la persona che si avvicina all’elettrico sceglie questa soluzione per cominciare a capire cosa ci riserverà il futuro in termini di mobilità.

 


- Quali sono gli aspetti che un venditore deve conoscere e raccontare di più sulle auto elettriche? Pensi che la rete vendite sia sufficientemente preparata?

Il venditore deve essere il più sincero possibile nello spiegare come si guida un’auto elettrica e come sia possibile sfruttare al massimo le potenzialità di queste vetture.
Penso che, come tutte le cose relativamente nuove, ci sia una curva di apprendimento da considerare. Sicuramente, più si è preparati a rispondere alle esigenze ma anche ai dubbi di un cliente, più si può far apprezzare il mondo della mobilità elettrica.
A tal proposito noi di Fratelli Giacomel organizziamo dei corsi interni, oltre a quelli proposti dal Gruppo Volkswagen, per prepararci al meglio nel rispondere a tutte le domande sull’elettrico e poter consigliare davvero l’opzione migliore.

 

skoda elettrica - Fratelli Giacomel

 

- In base alla tua esperienza, quali sono i problemi che un neo automobilista elettrico riscontra più frequentemente?

Il problema principale è che un’auto elettrica va guidata e gestita in maniera diversa rispetto a quella con un motore termico: lo stile di guida influenza molto l’autonomia. Inoltre, un cambiamento significativo sta nel fatto che bisogna pianificare i viaggi, ma si tratta semplicemente di entrare in una nuova ottica di mobilità e ci si abitua facilmente!


Grazie a Fabio per aver risposto ai dubbi principali e alle domande più popolari che si pongono le persone quando si approcciano alla mobilità elettrica: se vuoi avere più informazioni su questa forma di mobilità, puoi cliccare qui in basso e scaricare gratuitamente il manuale dell’auto elettrica “senza segreti”! 

 

Libretto Auto Elettrica

 

2024-04-15 13:33:03

Vai all'articolo precedente

Volkswagen ID. Buzz protagonista della Design Week

Vai all'articolo successivo

Gruppo Volkswagen: un 2022 in crescita

Lascia il tuo commento