Produzione automobili: tutti gli step per costruire una macchina

La produzione di automobili è un processo lungo e complesso. Perché vada a buon fine, devono essere considerate e armonizzate migliaia di variabili. Per il Gruppo Volkswagen il cuore che fa battere i motori è il sistema di produzione, informazione e controllo noto come FIS (Fertigungs, Informations und Steuerungssystem”. Guardiamo dietro le quinte del FIS di Wolfsburg e poi più in grande nello stabilimento produttivo, dove ogni secondo è importante per le 3.500 vetture prodotte ogni giorno. 

 

Iscriviti alla Newsletter

 

Indice: 

- Produzione automobili: il FIS di Volkswagen 

- Produzione auto, step 1: la “sonata”

- Produzione auto, step 2: elenco dei pezzi e poi… si parte

- Produzione auto, step 3: la lamiera e l’assemblaggio della carrozzeria

- Produzione auto, step 3: la verniciatura

- Produzione auto, step 4: la catena di montaggio

- Produzione auto, step 5: verifica e collaudo 

 

 

- Produzione automobili: il FIS di Volkswagen 

Immagina 200 metri quadrati, 15 membri dello staff per turno, 50 esperti in totale. Aggiungi 16 schermi di grandi dimensioni, 40 monitor desktop, moltissimi tipi di software che funzionano 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

E, naturalmente, completa il tutto con un rigoroso controllo degli accessi.

Stai guardando il cuore produttivo di Wolfsburg, all’ingresso 54 - secondo piano, inserito all’interno di uno stabilimento di 6,5 chilometri quadrati. È la sala di controllo FIS, ovvero il sistema di produzione, informazione e controllo. Il nome un po’ criptico perché copre ogni aspetto della produzione: dall’hardware modulare e dal software complesso ai decenni di esperienza e conoscenze specialistiche acquisite dai collaboratori che pianificano, informano, monitorano e soprattutto controllano efficacemente l’intero processo di produzione automobilistica in Volkswagen. Ma come funziona, nel dettaglio, la creazione di un’auto? 

 

Produzione auto - stabilimento di WolfsburgLo storico stabilimento Volkswagen di Wolfsburg 

 

 

- Produzione auto, step 1: la “sonata”

Dopo che il cliente firma il contratto d’ordine, questo viene reso accessibile al database della produzione, che può così metterlo in coda e visualizzarne tutti i dettagli. Quante e quali personalizzazioni ha richiesto il cliente? I materiali dei fornitori sono già tutti disponibili? Le difficoltà del mercato hanno portato a limitazioni produttive in determinati siti? In che misura devono essere presi in considerazione i percorsi di trasporto della fornitura e anche il percorso di consegna finale al cliente? Questi ed altri criteri determineranno il termine vincolante di produzione e quindi la data di consegna dell’auto.

 

Quando questa parte del processo è completata, si genera una “sonata”: acronimo della frase tedesca “Soll nach Tagen”,  traducibile con “obiettivo in giorni”. Con quattro settimane esatte di anticipo, la sonata indica la capacità della catena di montaggio della fabbrica in questione, in questo caso a Wolfsburg. La pianificazione è precisa. Ad esempio, la catena di montaggio viene eseguita a intervalli di 60 secondi. Ma poiché occorrono 73 secondi per installare un tetto apribile, le auto con questa specifica devono essere mescolate con altre auto sulla linea. Questo è l’unico modo per compensare i secondi extra necessari, perciò non potranno mai essere prodotte dieci auto con tettuccio apribile di fila. E questa specifica è solo un esempio delle centinaia di personalizzazioni che devono essere prese in considerazione con precisione.

 

- Produzione auto, step 2: elenco dei pezzi e poi… si parte

Dopo questa pianificazione precisa arriva il processo di creazione del prodotto. Nella prima fase di sviluppo, si genera un elenco di parti per ciascun veicolo.

A questo punto si parte con la produzione vera e propria: le persone, i macchinari e i materiali devono essere perfettamente coordinati tra loro. Qui infatti possono succedere parecchie cose: i fornitori interni ed esterni potrebbero avere problemi con i cosiddetti “colli di bottiglia”, le macchine potrebbero guastarsi, le persone potrebbero ammalarsi, le forze della natura possono interrompere la produzione. Tutto va tenuto sotto controllo con un unico obiettivo: non perdere un minuto di tempo di produzione e mantenere le linee in funzione il più agevolmente possibile, ad ogni turno.

 

- Produzione auto, step 3: la lamiera e l’assemblaggio della carrozzeria

A Wolfsburg si lavorano ogni giorno 1.500 tonnellate di lamiera. Questa viene tagliata e prestampata in appositi modelli, quindi completamente zincata. 

Una volta pronta, è il turno dell’assemblaggio. Il Gruppo Volkswagen utilizza una serie di robot e sistemi di produzione altamente sofisticati per assemblare le diverse parti dell’auto. In particolare, il Gruppo utilizza un sistema di assemblaggio a flusso continuo, che consente di mettere insieme le parti dell’auto in modo sequenziale, riducendo i tempi di produzione e ottimizzando il processo produttivo.

 

Produzione auto - lamiera

 

- Produzione auto, step 3: la verniciatura 

Dopo un intenso pretrattamento a tutte le giunture e le pieghe, ogni auto passa all’applicazione di sigillanti, colore e strati protettivi della vernice. Anche in questo step si utilizzano bracci meccanici e robot che spruzzano la vernice in modo rapido e ottimizzandone sia il flusso sia la quantità. 

 

Produzione auto - verniciatura

 

 

- Produzione auto, step 4: la catena di montaggio

Qui la carrozzeria verniciata arriva al momento clou: dove i motori e le caratteristiche degli interni sono riuniti in configurazioni precise. In questa fase i robot danno una grande mano: specialmente per quanto riguarda i motori, i sistemi frenanti, i componenti dello sterzo e così via, l’aiuto tecnologico è fondamentale.

 

Produzione auto - robot

 

Una volta terminata questa parte interviene in modo più importante il lavoro umano: la maggior parte degli allestimenti interni sono completati dalle persone. Cablaggi, pedali, luci interne, cruscotto, sistema multimediale, tappetini: ogni elemento all'interno dell’auto viene installato con cura.

 

Produzione auto - assemblaggio

 

 

- Produzione auto, step 5: verifica e collaudo 

Ogni auto del Gruppo Volkswagen, uscita dalla catena di montaggio, viene accuratamente sottoposta a test e verifiche che ne collaudano ogni parte. Superata questa fase, l’auto è pronta per lasciare lo stabilimento produttivo ed essere trasferita nei concessionari di fiducia. 

 

 

 

In conclusione, il Gruppo Volkswagen ha già prodotto più di 50 milioni di veicoli in più di 20 anni con il sistema FIS e nei suoi siti produttivi all’avanguardia. Cosa ha in serbo il futuro? Volkswagen vuole espandere il sistema con l’intelligenza artificiale, in modo tale che possa controllare la produzione in modo autonomo e aggiungere funzioni che rendano più semplice e preciso il lavoro dei collaboratori umani. 

 

Il mondo dell’automotive ti affascina? Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti neanche un aggiornamento!  

 

Iscriviti alla Newsletter

2024-05-26 19:06:13

Vai all'articolo precedente

Audi Q8 e-tron: il lusso si fa elettrico

Vai all'articolo successivo

Il 2022 di Fratelli Giacomel: una crescita di buon auspicio per il 2023

Lascia il tuo commento