Scooter elettrico: ecco il primo cliente che ha scelto SEAT MÓ 125

Il primo cliente di Fratelli Giacomel ad aver creduto nella mobilità elettrica sostenibile su due ruote si chiama Saverio, ha 51 anni e lavora nell’ambito automotive. Di motori lui se ne intende, non solo per lavoro: è un motociclista appassionato! E per questo la scelta di SEAT MÓ e-scooter 125 ci rende ancora più orgogliosi!

Ecco cosa ci ha raccontato del suo nuovo scooter elettrico.

 

 

 

SEAT MÓ escooter 125

 


- Ciao Saverio, ci racconti qualcosa in più su di te?

Ciao a tutti. Io vivo a Milano e lavoro in città, nel settore automotive. Sono anche un motociclista, appassionato da sempre alle due ruote e ne ho avute tante nel corso degli anni. Ho sempre avuto anche uno scooter per le esigenze cittadine.  

 


- Perché hai scelto proprio uno scooter elettrico?

Mi sono interessato alla mobilità sostenibile per una questione ecologica. In centro città penso sia una scelta che ha molto senso. SEAT MÓ però è il mio primo scooter full electric. Ma non solo: da appassionato di due ruote, ho fatto questa scelta anche per una questione prestazionale: con il motore elettrico la modalità di erogazione della coppia è immediata. Questo vuol dire che lo scooter ha un'ottima accelerazione, è scattante e mi regala ottime performance. Proprio come piace a me. 

 

 

- Come ti trovi con SEAT MÓ 125?

Devo dire che sono molto soddisfatto.

Ho fatto molta ricerca prima di scegliere SEAT MÓ e sono proprio contento di averlo acquistato. Mi piaceva soprattutto il fatto che la batteria è estraibile e su rotelle, non con la classica valigetta: un vantaggio che per me ha reso decisivo l'acquisto

 

scooter elettrico SEAT MO 125

Saverio e il suo SEAT MÓ 125, il primo scooter elettrico di casa madre spagnola

 

 

- Quindi il vantaggio principale risiede nel pacco batterie? 

Per me sì. Mi spiego meglio: di scooter elettrici ormai ce ne sono tanti. SEAT MÓ per me ha una linea molto bella, e il pacco batterie posizionato in basso ed estraibile con le rotelle dà tanti vantaggi. Innanzitutto, lascia molto spazio in sotto-sella. Può contenere due caschi e altri oggetti utili.  Io ho sempre preferito installare il bauletto sui miei vecchi scooter ma questa volta non penso di averne bisogno in quanto sullo scooter SEAT c’è già tutto lo spazio che mi serve.

 

E poi, c'è un vantaggio di tipo tecnico. Io sono un motociclista: non mi serve solo spostarmi da un punto ad altro, nel viaggio cerco anche un aspetto piacevole, oltre che sicuro. 
Il fatto che SEAT MÓ abbia un pacco batterie pesante posizionato in basso, abbassa il baricentro: questo significa una tenuta di strada maggiore. Lo scooter si comporta bene in strada, il  baricentro così basso ricorda un po' i motori Boxer. Sembra un dettaglio da poco, ma in realtà questo aiuta molto l’handling

SEAT MÓ è più simile al comportamento dei più famosi scooter sportivi rispetto a quelli tradizionali: la sensazione di performance è molto simile, si ha la percezione che il telaio rigido dia maggiore stabilità.

Quando guidiamo dobbiamo sentire coerenza tra la parte anteriore e posteriore dello scooter, soprattutto quando affrontiamo le curve: Seat MÓ dà questa sicurezza.

 

 


- Usi SEAT MÓ solo in città o anche per qualche gita fuori porta?

Per ora l'ho usato solo per lavoro, ma conto di utilizzarlo a breve per riscoprire le strade di un tempo, quelle meno trafficate e più "rilassate". Essendo un 125, SEAT MÓ non può viaggiare in tangenziale o autostrada, ma è perfetto per riscoprire i borghi vicino alla cittàÈ uno scooter ideale anche per i ragazzi dai 16 anni in su. Un altro punto forte è che basta anche la patente A per salire a bordo del SEAT MÓ 125.

 

 

 

- E dell'autonomia, che ne dici? 

Per me è perfetta, più che sufficiente per le mie esigenze. Per lavoro, non mi sposto più di 15/18 km al giorno, e con un'autonomia dichiarata di oltre 130km, non mi preoccupo più di tanto della ricarica. Avendo il box auto riesco a ricaricarla direttamente la sera, con la classica presa di Tipo 1, ed essendo il pacco batterie estraibile con le rotelle, si può portare tranquillamente in ufficio per ricaricarlo con la presa a muro.

 

SEAT MO scooter elettrico - Fratelli Giacomel

Saverio in sella di SEAT MÓ 125, da Fratelli Giacomel 

 

 

 

- Hai usufruito di incentivi per acquistare uno scooter elettrico?

Sì, e devo dire che anche il tema degli incentivi è stato importante per convincermi all'acquisto.

Il valore dato dall'ecobonus ammonta al 40% del prezzo d’acquisto fino a un massimo di 4.880 euro - IVA inclusa -  con rottamazione di un veicolo di categoria L fino a Euro 3. Senza rottamazione, l’incentivo è al 30% del prezzo d’acquisto e fino a un massimo di 3.660 euro, sempre IVA inclusa. Insomma, davvero un buon incentivo all'acquisto. Un ruolo importante nell'acquisto gioca anche il non pagare il bollo e viaggiare a zero emissioni.

 

 

 

- Quindi consiglieresti SEAT MÓ a chi ci legge?

Sono sincero e dico assolutamente . Ciascuno ha le proprie esigenze e quindi bisogna fare delle valutazioni a monte dell'acquisto, ma questo scooter elettrico ha davvero tanti vantaggi.

È uno scooter diverso, alternativo. Mi accorgo che i colleghi in ufficio iniziano a guardarlo, e anche le persone per strada, quando sono fermo al semaforo e poi parto con il guizzo che solo la coppia del motore elettrico sa produrre.  

Grazie a Saverio per aver risposto alle nostre domande!

 

 

Sapevi che SEAT MÓ 125 è disponibile in tre colori diversi (Rosso intenso, Alluminio scuro e Bianco Ossigeno) e che viene venduto con una garanzia sulle batterie di due anni?

Scopri tutto quello che c'è da sapere: clicca sull'immagine qui sotto e contattaci senza impegno! 

 

SEAT MÓ escooter 125

 

 

2021-09-18 02:53:58

Vai all'articolo precedente

Italia on the road: i 3 migliori itinerari di viaggio in auto

Vai all'articolo successivo

Audi usate e km 0: le migliori offerte a Milano