Cashback di Natale: come funziona e quali spese sono ammesse

  • Redazione

È di pochi giorni fa la notizia che il Governo ha inserito nel Piano Italia Cashless la possibilità di ottenere un rimborso in denaro fino al 10% in base agli acquisti effettuati con pagamenti elettronici, nei negozi fisici che partecipano al programma sul territorio nazionale.

Tale rimborso si chiama Cashback. Ma come funziona, come si fa ad ottenerlo e quali sono le spese ammesse? Ne parliamo in questo articolo.

 

Iscriviti alla Newsletter

 

 

Cashback di Natale: cos’è e come funziona

Il Cashback è un rimborso che, come anticipato, si applica solo agli acquisti fatti tramite dispositivi elettronici all’interno dei negozi fisici.

 

Già a partire dall'8 dicembre e fino al 31 dicembre è attivo l’Extra Cashback di Natale: si può ottenere un rimborso del 10%, fino a un massimo di 150 euro, se si effettuano almeno 10 acquisti con carte di credito, carte di debito, prepagate e app di pagamento (Satispay, Yap e Hype). Tale rimborso verrà accreditato nei primi mesi del 2021.

 

Le carte di credito e debito utilizzate attraverso Apple Pay, Samsung Pay, Google Pay e Garmin Pay non saranno utilizzabili per beneficiare del cashback, fino a gennaio 2021.

 

Per partecipare è necessario aver compiuto 18 anni ed essere residenti in Italia. In famiglia i rimborsi possono essere cumulati, poiché ogni componente maggiorenne può ricevere il rimborso. 

 

cashback natale pagamento con carta

 

 

Cashback 2020: carburante e manutenzione tra le spese ammesse

Tra le spese ammesse vi sono gli acquisti effettuati in negozi fisici, farmacie, bar e ristoranti, supermercati e grande distribuzione. Ma non solo: il cashback è attivo anche sul rifornimento di carburante, sulle spese di manutenzione del veicolo e sull’acquisto di parti di ricambio e accessori. Una buona notizia per gli automobilisti!

 

Per quanto riguarda le spese escluse vi sono tutti gli acquisti online, le operazioni che vengono effettuate con gli sportelli bancomat (ad esempio, le ricariche telefoniche) e le operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su conto corrente.

 

Inoltre, le spese devono riguardare l’ambito privato: non sono ammessi acquisti legati all’esercizio della propria attività professionale.

 

 

Come partecipare al cashback di Natale e quando si riceve il rimborso

Per partecipare è necessario avere lo SPID (Sistema pubblico di Identità digitale) o la Carta d’Identità elettronica (CIE).

 

Lo Spid può essere richiesto gratuitamente a uno dei provider sul sito spid.gov.it, mentre si può richiedere il rilascio della CIE nel Comune di residenza.

Poi, bisogna scaricare l’app IO, registrarsi e abilitare i metodi di pagamento.

Ecco un video esplicativo per poter usufruire del cashback: 

 

 

L’erogazione dei rimborsi, da parte di Consap S.p.A, avverrà tramite bonifico sul codice IBAN indicato in fase di registrazione sull’app IO entro febbraio 2021.

 

 

Per tutta la durata della partecipazione al programma, è tuo onere verificare che le transazioni siano correttamente acquisite ai fini del cashback e che gli acquisti effettuati con i sistemi di pagamento elettronici idonei siano registrati sull’app IO. Dall’app potrai visualizzare lo storico delle transazioni effettuate e dei relativi rimborsi maturati.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle news dal mondo della mobilità? Clicca sul bottone qui sotto e iscriviti alla nostra newsletter!

 

Iscriviti alla Newsletter

 

 

Vai all'articolo precedente

Nuova SEAT Leon vince il premio Autobest 2021

Val all'articolo successivo

Costruire una car list: tutto quello che devi sapere